HOME PAGE
LA BAND
DISCOGRAFIA
GALLERIA DI IMMAGINI
AUDIO/VIDEO
RASSEGNA STAMPA
SPECIAL GUESTS
TRIBAL JAM
LINKS
CONTATTI

“X-JAM” HOMEPAGE JOURNAL

"X-JAM" si è rinnovata nel 2006. Il gruppo attuale è formato da Luca Giometti (batteria-percussioni) fondatore della band, Deviana P. (voce) con "X-Jam" dal 1998, Fabrizio Del Tredici (basso-voce), Riccardo Zegna (piano, tastiere), Fabrizio "Gorby" Marraccini (chitarra), e talvolta Cris Pacini (sax).
Dopo un periodo di silenzio, la band si ripropone con una nuova interessante incisione, un videoclip e nuove produzioni live.
Nel passato "X-JAM" ha già collezionato numerose apparizioni televisive (RAI 1, RAI 2, RAI 3 etc.) oltre ad avere accompagnato in tour artisti come Tullio De Piscopo, Linda Wesley, Karl potter, Tony Esposito etc. etc.
Oggi uno spettacolo musicale di carattere forte e incisivo, dove i brani, anche conosciuti, vengono riproposti come sempre rivestiti d
i una piacevole originalità, grazie ai fantasiosi arranggiamenti, al "groove" della band e alla frequente presenza di ospiti di grande capacità artistica e scenica. Un mix di jazz, rock, funky, soul, rhythm & blues, musica latina ed altro ancora. (continua)

 

 

"...A very special event" per la stagione 2016...
 

 

 

 

DEVIANA P. nata a Jakarta (Indonesia), lead vocal di "X-JAM" dal 1998, risiede in Italia (a Milano) dal 1989. Qui ha seguito le lezioni di canto con Daniele Balleello e, parallelamente, di Hyun Mi Lee, soprano della Scala di Milano, acquisendo un valido bagaglio tecnico che, aggiunto al talento naturale e alla notevole presenza scenica, le ha fruttato, in un primo tempo, numerose esperienze con varie rhythm 'n blues band dell'Italia settentrionale (per citarne alcune: Funky Nature, Matha' funk) e, in seguito, importanti collaborazioni, in studio e live, con vari artisti di fama indiscussa. Nell'estate 1997, ha partecipato a uno spettacolo musicale televisivo sulle reti Mediaset accanto a personaggi come Amii Stewart, Fausto Leali ed Angie Brown. Già dall'anno precedente era avvenuto l'incontro con Luca Giometti e, da allora, Deviana si è esibita in molti concerti, festival e importanti club in tutta Italia sia come solista della X - JAM, sia come corista di alcune "special guest" (Linda Wesley, Gianna Cerchier, James Thompson, Danna Leese Routh, Roberta Faccani). (continua)

 

Per la stagione 2016 ecco i nostri eccezionali ospiti
...Per il Blues, il Soul, il funk...

DEBORAH JOHNSON inizia a cantare sulle orme del padre (Wess) all'età di 15 anni. Ha partecipato ai più importanti programmi televisivi degli ultimi dieci anni tra cui: pronto Raffaella, Ricomincio da due, Fantastico, La Corrida, Buona Domenica. Ha inoltre partecipato a numerose tournée tra cui: Wess (1986-89), Sabrina Salerno (1992), Ron (1993). Ha accompagnato Gianni Morandi nella trionfale tournée del 1996 duettando con lui in tutte le tappe del Festivalbar. Al Festival di San Remo 1997 si presenta con la nuova proposta di Randy Robert's, e nell'estate successiva produce il suo primo tour come solista in Italia. Numerose le sue collaborazioni successive con artisti italiani ed internazionali: Massimo Ranieri, Fiorello, Lucio Dalla, Alma Megretta. Tour promozionali con: Phil Collins, Craig David, Tina Turner, Ray Charles. Negli ultimi anni ha continuato con le sue innumerevoli collaborazioni in qualita' di cantante solista. (continua)

 
sherrita2

SHERRITA DURAN una voce nera, calda come la sua California, un timbro morbido e vellutato del tutto particolare, un estensione senza confini e con un’ottima tecnica che le permette di essere versatile in diversi stili musicali; e poi una passione per la Lirica ed il Musical fin da piccola. Dopo aver trascorso la sua giovinezza a Fresno (sua città natale) si trasferisce a Los Angeles dove si è laureata in Opera lirica/Musica ed Arti vocali presso L’Università del Sud California. Prima di laurearsi nel 1992, inizia la sua carriera artistica che la porta a calcare i palcoscenici prestigiosi degli Stati Uniti (Dorothy Chandler Pavilion/Los Angeles Opera, Pasadena Performing Arts Center, Mark Taper Forum), Canada (Ford Theatre of the Performing Arts a Toronto) e Europa (in tournee con The Albert McNeil Jubilee Singers a Germania, Francia, Austria), con un repertorio che spazia fra i generi più svariati della musica: dalla Lirica al Pop, dal Gospel al jazz, dalla Soul alla musica Dance e Hip-Hop, dal Rhythm and Blues al Musical. (continua)

 
KARIN MENSAH originaria delle Isole di Capoverde, ha trascorso la sua infanzia a Dakar immersa nelle varie culture musicali, dall'afro alla musica soul, esibendosi giovanissima in spettacoli di canto e danza per i teatri e le televisioni locali. Oltre la Laurea in Lingue Straniere conseguita all'Università di Paris X, ha studiato canto classico a Parigi e al Conservatorio di Verona acquisendo un valido bagaglio tecnico. Grazie alla sua versatilità vocale si è cimentata in vari formazioni musicali dal jazz al soul e pop e ha inciso per varie etichette discografiche in Italia e all'estero. Ha partecipato inoltre a varie trasmissioni televisive e collaborato come background e turnista con Fiordaliso, Giorgio Panariello, Paolo Belli, Anna Oxa, Bobby Solo, Andrea Braido, Bruno Lauzi, Jerry Calà, Paola & Chiara, Mariah Carey, Anggun, Miguel Bosè e tanti altri. Oltre alla sua attività artistica, svolge da molti anni un'intensa attività didattica dove mette in pratica un personale abbinamento fra tecnica e canto moderno. E' inoltre autrice del manuale 'L'arte di cantare' (Ed. Demetra, 2001 - Ed Volonte & Co, 2009) che ha riscontrato un grande successo di vendita e numerosi apprezzamenti. Ha collaborato recentemente con la giuria di Amici di Maria di Filippi per la selezione dei nuovi cantanti 2009. E' attualmente Direttrice dell' Accademia Superiore di Canto di Verona. (continua)

 

FRANCESCA TOURE' nata a Milano, figlia di madre veneta e padre guineano cresce in una famiglia cosmopolita con la passione per la musica. Inizia a otto anni a studiare chitarra classica e contemporaneamente a cantare. Dopo aver conseguito la maturità scientifica, prosegue con intensità lo studio della musica frequentando corsi di specializzazione e si diploma in “Canto Moderno” presso l'A.M.M. di Milano (Accademia di Musica Moderna). Marilyn Turner e Luca Jurman completano la preparazione di Francesca che, dopo un lungo rodaggio nei music club italiani, tra il 1991 e il 1994, colleziona diverse esperienze come autrice di canzoni in inglese, interprete dal vivo, turnista e back vocalist. Nel 1994 Francesca decide che è arrivato il momento di iniziare a costruirsi un percorso come autrice e musicista che le corrisponda in modo reale e pieno. E' in questo periodo che nasce in lei l' esigenza di scrivere canzoni in italiano. Nel 1995 arriva la prima collaborazione in grado di darle visibilità nazionale: Mauro Repetto la chiama per la realizzazione del suo album solista “Zucchero Filato Nero“. (continua)

 

LINDA WESLEY nasce a Chicago, nell'Illinois (USA) dove frequenta la Columbia University conseguendo la laurea in teatro con il massimo dei voti. Dopo molteplici esperienze in campo teatrale che vanno dal “Gabbiano” di Chekov a “Catherine of Aragona” di Shakespeare, si unisce alla “wells Street Players of Chocago” con cui intraprende un tourneè mondiale con il musical “Hair”. Durante la tourneè in Spagna viene notata da un produttore discografico, che le propone di collaborare come vocalist nei lavori di Camilo Sesto e Pablo Abraira prima, Miguel Bosè e Angela Carrasco in seguito. Ha così inizio la sua cariera di cantante che la porta a lavorare con i maggiori interpreti internazionali. Basta pensare cha Linda Wesley si è esibita nel mitico Madison Square Garden di New York ed è stata invitata al Montreux Jazz Festival dove la sua performance è stata ascoltata da un autentica ovazione di pubblico. In Italia ha lavorato con artisti del calibro di Mina, Zucchero, Pino Daniele, Edoardo Bennato, Ron, Spagna, collaborando sia nelle realizzazioni discografiche, che nelle tourneè nazionali ed estere. Linda Wesley non è solo riconosciuta come grande interprete di musica: da sempre questa artista è autrice dei testi delle proprie canzoni, autentici esempi di passionalità ed esuberanza espresse attraverso un linguaggio musicale del tutto personale. Questo è il motivo per cui è alquanto difficoltoso attribuirle un genere ben preciso; il suo stile così particolare, talvolta vicino per carica emotiva a quello della grande Billie Holiday, o riecheggiante per brio Aretha Franklin anni '60, è il suo stesso animo e l'espressioni di quest'ultimo è la musica di Linda Wesley.


gianna
GIANNA CERCHIER, veneziana di nascita, ma, negli ultimi 10 anni ,toscana d'adozione. Intraprende la professione di cantante da giovanissima esibendosi sia con gruppi rock-blues che in duo o trio proponendo brani jazz, bossanova, swing, pop, etc. nei club del Veneto, Lombardia, Austria e Cecoslovacchia. Dal 1987 collabora in sala d'incisione per produzioni di Dance e jingles pubblicitari per le reti Fininvest e Rai. Ha lavorato per un lungo periodo come corista in studio e dal vivo (Raf, Fabrizio De Andre', Enrico Ruggeri, Massimo Bubola, Franco Mussida, Pooh, etc.), in particolare con Francesco Baccini - dal 1988 al 1992 - col quale si e' esibita in oltre 120 concerti, (tra cui il prestigioso Montreaux jazz festival e il Premio Tenco). (continua).

RONNIE JONES è nato a Springfield nel Massachusetts. Dopo il diploma di scuola media superiore, ha girato il mondo grazie agli USAF ed è giunto in Inghilterra dove ha inizio la sua storia. L’incontro con Alexis Korner ha fatto conoscere Ronnie al giovane manager Ronan O’ Rahilly (fondatore di Radio Caroline). Alexis proseguì con i Blues Incorporated, di cui facevano parte Cyril Davis, Johnny Parker, Jack Bruce e un giovane batterista di nome Ginger Baker. I cantanti che si alternavano sul palco erano Rod Stewart, Long John Baldry e un giovanissimo Mick Jagger che ha proseguito con i suoi Stones. Qui Ronnie, per la prima volta in tutta la sua vita, ha registrato, “The night time is the right time” di Ray Charles e Drifters’ “Money Honey”. Questi sono stati giorni gloriosi. Dopo il servizio militare, Ronnie è tornato in Inghilterra dove si è unito a Mick Eves e a John Mclaughlin per formare i Nightimers. Nel periodo che va dagli anni 80 ad oggi, Ronnie è entrato a far parte di ben tre diverse band. Blues After Dark (BAD), Seven40, Soul Syndicate. Le novità di questi tempi sono due!
Un grande CD tutto mio, con covers e pezzi scritti con il mio fido chittarista Emilio Foglio sotto le produzione dei Novecento (Nicolosi Productions) con ospiti di grande rilevo, come Billy Cobham, Bill Evans, e super chittarista dei Toto, Steve Lukather dal titolo “AGAIN” e successivamente un DVD/CD con ospite Crossfire band, tributo a Ray Charles registrato live l’estate scorsa a Magic Blues, Bellinzona in Svizzera. Sicuramente ci saranno di aggiungere altri traguardi nella storia ! (continua)
ronnie jones
 
arthur miles 
ARTHUR MILES nato negli stati uniti, nipote del grande chitarrista Jazz Wes Montgomery, ha studiato, coltivando il suo talento vocale, specializzandosi presso la Scuola Superiori di Voci Naturale. Pianista, compositore, autore di testi, vocalist e cantante proffesionista da oltre trent'anni, Arthur Miles é la voce nera attualmente più richiesta nelle sale d'incisioni di tutta Europa. Con la sua voce calda e potente si é esibito sui palcoscenici di tutto il mondo, sia come singolo, sia perchè richiesto da grandi musicisti di fama internazionale; negli stati uniti ha affiancato personaggi del calibro di Edwin Starr, Gloria Gaynor (con la quale ha registrato anche due LP), Eddi Clean-Headed Vincent, Big Joe Turner, Josè Feliciano, Jimmy Bo Horne, David Ruffin (il cantante dei Temptation), Johnny Otis Show, solo per citarne alcuni tra i più famosi. (continua).
 

DANNA LEESE ROUTH è originaria di Washington ma vive dal 1992 a barcellona. Il suo nome ha iniziato ad essere conosciuto in tutta la Spagna dopo la sua partecipazione come co-protagonista al musical "HAIR" (4 mesi di repliche al Goya Theatre). E' protagonista da allora di un'intensa attività live ed in studio specialmente con i "Princess of Time" con cui partecipa ai maggiori festivals spagnoli di blues e jazz, e con cui è chiamata ad aprire i concerti nella penisola iberica di GEORGE BENSON e TINA TURNER. Il suo repertorio spazia dal blues al funky al soul, rivisitando alcuni classici e proponendo brani originali tratti dai suoi CD. E' già stata in italia per una serie di concerti nell'estate 1997 - 1998 sempre come ospite della "X - JAM", il noto gruppo di musicisti italiani che ha già accompagnato artisti come James Thompson, Crystal White, Linda Wesley, Sax Gordon, Mia Cooper e Gianna Cerchier. Con "X - JAM" incide un CD intitolato "WAKE UP" e a seguire in tour con loro fino alla fine dell 1999.

 

Alla fine del 2006 "X-JAM" riprende una interessante collaborazione con il famoso percussionista Tony Esposito che si realizza nella stagione estiva 2007 con il tour "Viaggio Tribale". Sono inoltre attualmente in fase di definizione nuove collaborazioni con importanti artisti di fama internazionale che descriveremo con piacere prossimamente
 
TONY ESPOSITO

E continua ancora la proposta "X-JAM" con il famoso percussionista napoletano
TONY ESPOSITO

"THE RHYTHM WORLD PROJECT" live "VIAGGIO TRIBALE"

 

"X - JAM" & TONY ESPOSITO 2016
 

E' l'incontro del più famoso percussionista italiano con questo gruppo di virtuosi strumentisti.

Nella loro performance, caratterizzata da una magica combinazione di colori e sonorità tipicamente "World Music", in un viaggio di "Ritmo Circolare", ridanno vita anche ai brani più famosi di Tony: Kalimba De Luna, Pagaia, As to As, Sinuè, Papa Chico ed altri ancora. Inoltre, brani di recente produzione dal suo ultimo album "Viaggio Tribale".

TONY ESPOSITO
     


"X - JAM" feat TRIBAL JAM 2016
tribal2
Tribal jam nasce sotto la guida del maestro Luca Giometti come laboratorio di musica d’ insieme composto da soli percussionisti. La passione, lo studio e il conseguente sviluppo della tecnica hanno portato alla creazione di veri e propri brani, i quali hanno permesso al gruppo di esibirsi in spettacoli, manifestazioni e concerti vari.
       
La Tribal jam deve il suo successo al binomio tecnica-musicalità. La percussione non ha la possibilità di creare armonie e melodie definite, come avviene con altri tipi di strumenti musicali, ma può comunque ricrearne la formula grazie all'intonazione delle pelli dei vari tamburi (attraverso i tiranti e le dimensioni se utilizzati in giusta sequenza) come da oggetti comuni, vedi pentole, barattoli e bidoni che già hanno, una volta percossi, una propria intonazione. Su alcuni oggetti di questo tipo si può anche intervenire ottenendo le tonalità desiderate, ad esempio ribattendo a caldo la superficie di semplici padelle sino ad ottenere il tono voluto. Da questo principio si arriva alle percussioni intonate più conosciute, steel drums, agororo, crotali, canne tubulari, fino al metallofono, vibrafono ed altri ancora. La tribal Jam, grazie all'utilizzo di sonorità combinate in sequenza e di differenti ritmiche, dimostra che la percussione "totale" può offrire favolosi e spettacolari incastri ritmici e melodici. (cont...)
tribal1